In un momento in cui la casa non è più solo casa, ma ha ormai acquisito le funzioni di: ufficio, palestra, cinema, sartoria, serra o sala prove, abbiamo bisogno di trovare ed adattare ogni spazio alla propria function.

Per molti di noi, studiare in casa, risulta essere estremamente arduo a causa delle molteplici distrazioni che ci circondano.
Avere uno spazio dedicato esclusivamente allo studio invece, contribuisce a migliorare notevolmente la capacità di concentrazione e di conseguenza al raggiungimento dei traguardi tanto ambiti.
Non tutti però, hanno bisogno dello stesso ambiente: la composizione dell’angolo-studio infatti, varia a seconda della nostra personality.
Ti proponiamo dunque una guida all’organizzazione di un angolo-studio personalizzato, ce n’è per tutti i gusti!

Quale sarà quello più adatto a te? Scopriamolo insieme!

La prima decisione da prendere riguarda la scelta della stanza:

la soluzione migliore è una camera tranquilla, lontana dal via vai e senza rumori eccessivamente forti;
Una buona scelta può essere la camera da letto, il soggiorno o la mansarda.

Idealmente è una stanza illuminata dalla luce naturale da cui trarre beneficio nelle ore diurne, in prossimità quindi di una finestra (magari dandole le spalle per non farci distrarre dai cagnolini a passeggio, dai giardini in fiore o dai vicini più eccentrici). Per le ore serali invece, ci si può servire di una lampada da tavolo che illumini l’area di lavoro, con una luce non troppo fioca ma nemmeno troppo intensa, per evitare di affaticare la vista.

L’ultima cosa da considerare? la disponibilità di prese elettriche nei paraggi!

Ci serve ora una scrivania, un tavolo o tavolino, un asse, insomma.. un piano su cui poter lavorare. Sogniamo tutti di avere una bella scrivania ampia e spaziosa su cui poter stendere ogni idea brillante che ci sovviene, ed è fortunato chi ne ha una! La realtà però è che non è strettamente necessario, inoltre, dovendo venire a patti con la disponibilità di spazio in casa, può bastarci un piano di 70 cm di larghezza e profondità. Meglio se attrezzato con dei cassetti (o contenitori), per avere tutto ciò che ci serve a portata di mano e non dover rompere la concentrazione per alzarci e recuperare ciò che ci serve.

Pensi di avere troppo poco spazio per un mini-office in casa? Che ne dici di inserire il tuo piano di lavoro nella parete attrezzata del soggiorno, sul davanzale di una finestra con tende spesse, o nel disimpegno? Ogni stanza ha ben 4 angoli.. largo all’inventiva!

Continuiamo con un punto cruciale: la sedia!
La scelta della seduta è molto importante, la nostra sedia infatti, dovrebbe essere:

  • Confortevole, ma non troppo, bisogna rimanere svegli! (il letto è off-limits!)
  • Agevole e comoda, che ci sostenga la schiena, ma non dondolante, reclinante, roteante o ballerina.. stiamo cercando di non distrarci!
  • Adattabile all’altezza della scrivania o del tavolo, consentendoci di appoggiare i gomiti senza ingobbirci e permetterci di poggiare i piedi ben saldi a terra.

Arrediamo ora il nostro angolo! C’è chi ha bisogno del tavolo sgombro per concentrarsi al massimo: scrivania libera e oggetti riposti nei cassetti. L’ordine dell’ambiente intorno a noi è essenziale non solo per non distrarci, ma anche per influenzare positivamente l’organizzazione dei concetti nella nostra mente. Dovremmo estendere tale organizzazione anche al nostro computer, creando delle cartelle per ogni argomento in cui riporre i relativi file e poterli trovare facilmente al bisogno.

Altri invece, traggono beneficio da alcune decorazioni personalizzate: perché non apporre al muro dei post-it con frasi motivazionali? Magari una foto stimolante, che non ti faccia perdere di vista l’obbiettivo? O ancora, un oggetto che ti dia forza e ti aiuti a non mollare?

Insomma, crea un ambiente che si adatti alle tue esigenze! (senza esagerare.. se, ad esempio, il tuo angolo è da allestire temporaneamente ogni qualvolta hai bisogno di concentrarti, addobbare la parete con poster o gigantografie potrebbe non essere la soluzione più consona!)

Un occhio di riguardo ai colori..
Nell’arredare il tuo angolo, tieni presente che ci sono colori che possono aiutare la concentrazione, come i colori freddi (blu, azzurro o verde). Questi colori, infatti, infondo tranquillità e pace. I colori caldi invece (rosso, giallo, arancione) in quanto colori stimolanti, possono avere l’effetto contrario e suscitare irrequietezza.

Un “orecchio” di riguardo al sottofondo..
Alcuni di noi hanno bisogno del silenzio assoluto per potersi concentrare al meglio. Se questa è la tua esigenza, è bene trovare un angolo di casa in cui poterti isolare completamente, chiudendo la porta.
Altri, invece, preferiscono il cosiddetto “rumore bianco”, ovvero quel rumore di sottofondo tenue che accompagna lo studio o il lavoro, senza provocare eccessivo disturbo. Tali “rumori” possono essere i suoni dalla natura, quali: pioggia, vento, il canto dei grilli o quello degli uccelli, oppure i rumori tipici di alcuni luoghi, come il chiacchierio della gente in un bar.

Infine, c’è chi studia con la musica, meglio se classica, jazz o strumentale.
Per ognuna di queste esigenze, esistono molteplici App e canali Youtube, c’è solo l’imbarazzo della scelta: provare per credere!

Un’esperienza sensoriale completa..
Prova a riempire la stanza con il profumo di candele o di oli essenziali: alcune essenze come la lavanda, il gelsomino, la cannella, la menta ed il limone, possono migliorare l’umore e la produttività!

Ultimi consigli
Prima di metterti sui libri, imposta il tempo che dedicherai allo studio, anche solo 30 minuti o 1 ora, prefissando un obbiettivo ben preciso da raggiungere.

Allo scadere del tempo prestabilito, premiati con una pausa piacevole di 10 minuti ed un gustoso snack vitaminico (evita il cibo spazzatura).

E’ consigliabile che lo spazio dedicato allo studio venga usato esclusivamente per studiare, in modo da non cedere alle diverse tentazioni (cibo, televisione o videogiochi).

Se possibile, spegni il cellulare o tienilo in modalità silenziosa e in un’altra stanza. Utilizza oggetti sostitutivi per quelle funzioni per cui di solito usi il cellulare, come: orologio, calcolatrice o calendario.

Una volta allestito il tuo angolo-studio, condividilo con noi mandandoci una foto via mail o tramite i nostri canali social.

Ora hai proprio tutto ciò che ti serve per iniziare il tuo corso,

Ti aspettiamo online!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *